•  
  • L'ambiente operativo di UPGOIN'
  •  

Stop disparità tra i sessi per le RCA

Couple taking a road trip in vintage convertible.I prezzi delle polizze Rc auto non fanno più discriminazioni tra uomo e donna, ma le differenze rimangono tra Nord e Sud .

Dopo la sentenza della Corte di Giustizia UE in materia di parità di trattamento tra uomo e donna nell’accesso ai servizi assicurativi, l’IVASS ha condotto un’indagine relativa alle tariffe Rc auto in Italia a partire dal 2012.

Sono stati presi in analisi i prezzi praticati in 21 province da tutte le imprese sottoposte alla vigilanza dell’Istituto, le rilevazioni sono state fatte trimestralmente rispetto a 11 tipologie standard di assicurati per automobilisti e motociclisti.

I risultati di questa indagine hanno evidenziato che, grazie a questa sentenza, il tradizionale divario delle tariffe fra i generi che penalizzava le donne è stato annullato.

Inoltre, l’andamento delle tariffe è registrato mediamente in diminuzione per le autovetture nel nord Italia, mentre permane costante o addirittura in aumento, al centro-sud e per i motocicli.

Secondo l’IVASS questi risultati tendenzialmente al ribasso nel settore auto sono condizionati dal ritorno all’equilibrio tecnico, alla profittabilità delle compagnie assicurative del settore, alla riduzione nella circolazione dei veicoli dovuta alla crisi in atto e il conseguente calo dei sinistri.

Ad influenzare le tariffe rc auto possono anche essere state le misure legislative introdotte per giungere a un contenimento dei prezzi, in particolare rispetto ai nuovi criteri per la risarcibilità delle microlesioni.

Ciononostante restano presenti comunque elementi di forte criticità, come ad esempio il livello ancora molto elevato del premio medio rispetto al contesto internazionale e il divario tra le tariffe praticate tra Nord e Centro-Sud.

Facebook

Twitter

Google Plus

LinkedId