•  
  • L'ambiente operativo di UPGOIN'
  •  

Risarcimento diretto: i dati del 2013

risarcimento-direttoIl sistema di risarcimento diretto ha raggiunto il suo settimo anno di attività e attraverso i dati della statistica trimestrale, aggiornati al 31 dicembre 2013, ANIA Trends Focus Rc Auto ha effettuato un’estesa analisi circa gli andamenti degli indicatori tecnici (frequenza sinistri e importo liquidato medio dei pagamenti) per le principali tipologie di veicoli (autovetture, autocarri e motoveicoli).

Nel 2013 l’incidenza dei sinistri rientrati in CARD è stata pari all’80,6% del totale dei sinistri gestiti dalle imprese (che includono quindi anche quelli trattati fuori convenzione). Questa percentuale risulta in lieve diminuzione rispetto a quanto osservato nel 2012 (80,9%) e si registra conseguentemente un pari incremento dei sinistri che non rientrano nella procedura di risarcimento diretto (20,7% rispetto a 20,4%), fenomeno particolarmente accentuato per il settore dei motocicli ad uso privato. Se si esclude il 2010, anno in cui l’incidenza ha raggiunto il suo massimo (81,6%), dal 2009 al 2012 il valore è sempre stato prossimo all’81%, mentre non superava il 76% nei primi anni di avvio della procedura (2007 e 2008).

La frequenza dei sinistri accaduti (escludendo i sinistri denunciati tardivamente) per il totale dei veicoli mostra nel 2013, e per il quarto anno consecutivo, una contrazione (-4,1%), arrivando a un valore pari a 5,61% (5,83% nel 2012). Tuttavia la riduzione è stata di molto inferiore a quella registrata nei due anni precedenti (-12,4% nel 2012 e -11,7% nel 2011). Secondo ANIA Trends, “il rallentamento del tasso di riduzione della frequenza sinistri potrebbe essere dipeso dalla lieve diminuzione registrata dal prezzo del carburante nel corso 2013 (-1,8%) che potrebbe aver incentivato un maggior utilizzo dei veicoli”. Il dato è riscontrabile anche nel consumo del carburante che, sempre nel 2013, ha contenuto la flessione al -2,6% (dopo il calo di circa il 10% nel 2012). In lieve diminuzione nel 2013 sarebbe stato anche il ricorso da parte degli assicurati all’autoliquidazione dei sinistri di importo contenuto.

Il costo medio dei sinistri accaduti e liquidati nel 2013 (cosiddetti “sinistri gestiti di generazione corrente”) è stato pari a 1.729 euro, sostanzialmente stabile rispetto al 2012 (era 1.823 nel 2011 e 1.789 nel 2010). Questo andamento è stato determinato dalla diminuzione, pur se in misura molto ridotta rispetto all’anno precedente, degli importi pagati a favore dei terzi trasportati, i cui effetti positivi sono stati peraltro controbilanciati dal lieve aumento registrato dall’importo liquidato dei sinistri che non sono rientrati nel sistema di risarcimento diretto (sinistri NO CARD).

Nell’area risorse potete scaricare il documento di Ania con tutti i dettagli.

Facebook

Twitter

Google Plus


  • 24 Jul 2015

  • 24 Jul 2015

  • 24 Jul 2015

  • 24 Jul 2015

  • 3 Jul 2015+1

  • 3 Jul 2015

  • 3 Jul 2015

  • 3 Jul 2015

  • 1 Jul 2015

  • 25 Jun 2015

LinkedId