•  
  • L'ambiente operativo di UPGOIN'
  •  

Polizze finanziate: molte criticità

finanziamentoIvass e Banca d’Italia hanno incontrato i rappresentanti dei consumatori, delle Imprese e degli intermediari assicurativi, delle banche e delle società finanziarie per discutere sulla questione legata alle polizze abbinate ai finanziamenti.

I due Istituti, a seguito delle indagini condotte nei rispettivi ambiti di competenza, hanno infatti riscontrato numerose criticità nella produzione e nella distribuzione di polizze assicurative abbinate ai finanziamenti. In particolare, sono state rilevate:
1. nella produzione (Imprese di assicurazione): un’eccessiva standardizzazione delle polizze, in quanto viene confezionato un prodotto valido “per tutti”; la previsione di numerose esclusioni e limitazioni nonché periodi di “carenza” e/o ”franchigie” eccessivamente estesi e spesso cumulati tra di loro; la mancata o tardiva restituzione della parte di premio “non goduto”, in caso di estinzione anticipata del finanziamento. E’ stato anche accertato che, in molti casi, diverse garanzie costituiscono un pacchetto multirischio unico, con coperture “rotanti” in funzione dello status del cliente al momento del sinistro;
2. nella distribuzione (banche e finanziarie): vendite “forzate” (la polizza, sebbene facoltativa, è imposta di fatto dalla banca/finanziaria come condizione per accedere al finanziamento); assenza di verifiche di adeguatezza della polizza alle effettive esigenze del cliente; scarsa informativa al cliente sulle caratteristiche, sui limiti e sul costo della copertura assicurativa.
Ivass e Bankiitalia hanno illustrato le possibili linee d’azione, richiamando anche le indicazioni fornite dagli Organismi internazionali, e hanno comunicato che intendono avviare approfondimenti su struttura e livelli dei costi delle polizze abbinate ai finanziamenti.
Il Sindacato Nazionale Agenti di Assicurazione, la principale Associazione degli Intermediari professionisti italiani, raccomanda di rivolgersi al proprio agente di fiducia per ottenere consulenza anche nel caso di offerte sottoposte dalla banca con la quale si intrattengono rapporti di finanziamento; in questo modo al cliente sarà possibile valutare l’effettiva adeguatezza del prodotto assicurativo proposto e la convenienza dello stesso.

Facebook

Twitter

Google Plus

LinkedId