•  
  • L'ambiente operativo di UPGOIN'
  •  

Polemica sulla scatola Nera

scatola-nera-in-autoL’associazione nazionale esperti in infortunistica stradale, Aneis, critica l’utilizzo della scatola nere.

L’Italia è il primo paese in Europa per installazioni di scatole nere sulle automobili con una crescita annua del 75%. Le assicurazioni propongono lo strumento perché è in grado di registrare data e ore dell’incidente e velocità in modo tale da essere una prova utilizzabile in casi di contestazioni e sentenze del giudice.

Il presidente Cipriano ha espresso il suo disaccordo rispetto alla diffusione del dispositivo dichiarando che tale successo: “E’ il risultato delle campagne pubblicitarie di alcune compagnie di assicurazione ..“.

Sempre secondo il presidente Cirpiano, le compagnie, promuovendo la scatola nera con uno sconto, hanno come obiettivo quello di giustificare le tariffe più alte di tutta Europa.

Inoltre secondo Aneis la scatola nera verrà utilizzata principalmente dall’agenzia assicurativa per attribuire un concorso di colpa. Ciononostante l’associazione sottolinea anche l’imprecisione dello strumento, che spesso indica l’auto fuori dalla carreggiata.

Il presidente Ania Verone ha replicato in questo modo: “Le scatole nere sono dispositivi in continua evoluzione tecnologica, che consentono varie funzioni di controllo del veicolo: dal comportamento alla guida, alla verifica se un sinistro è avvenuto oppure no, dove è accaduto e a quale velocità. In alcuni casi la localizzazione dell’evento potrebbe essere imperfetta di qualche metro, ma ciò non impedisce di ricostruire la dinamica dell’incidente per le sue componenti essenziali.

Rispetto ad eventuali problemi sulla privacy che Cirpiano a fatto emergere Verdone ha ribattuto che “non esiste alcuna violazione della privacy, sia perché l’assicurato dà il consenso al trattamento dei dati sia perché non è vero che gli assicurati vengono seguiti passo dopo passo in tutti gli spostamenti. Il dispositivo registra solo o il sinistro o la media della percorrenze chilometriche o lo stile di guida, sempre riferito a una media dei comportamenti dei conducenti. “

Facebook

Twitter

Google Plus

LinkedId