•  
  • L'ambiente operativo di UPGOIN'
  •  

Per Ivass Rca più care d’Europa

rca-auto-europaLo studio comparato prodotto da Ivass sulle polizze Rc Auto ha evidenziato forti squilibri tra i prezzi delle polizze in Italia e in Europa e i costi per i risarcimenti.

I dati utilizzati per questa ricerca sono stati presi da dati ufficiali di Francia, Germania, Spagna e Regno Unito e comprendono il periodo 2008-2012.

Dal confronto è emerso che gli italiani hanno pagato €144 in più degli altri paesi, pari al 56% in più. Dall’altra parte i costi dei sinistri sono più alti del 49% rispetto alla media (€ 108 in più). Il periodo di riferimento di questi dati (2008-2012) comprende la fase più grave della crisi, ciononostante le assicurazioni italiane hanno avuto una perdita per polizza di 2 euro rispetto ai 17 della media europea.

Inaspettatamente la sproporzione maggiore è stata registrata alla fine del 2012 con polizze in Italia che costano il 58% in più della media europea e un decremento del costo di sinistro di €38. La differenza netta tra premio di tariffa e costi per sinistri è positiva e crea un margine tecnico di 49 euro per polizza contro una media europea di 2 euro per polizza.

Dunque, la struttura di costo del premio medio italiano a fine 2012 è risultata per il 69,8% dal costo per i sinistri, per il 18,4% da commissioni e spese di gestione e per l’11,8% dal margine.

Anche per quanto riguarda il danno alla persona, l’Ivass evidenzia “marcate differenze” nei risarcimenti tra i cinque Paesi considerati, a significare che un’armonizzazione continentale è ancora lontana. Tuttavia gli assicurati italiani ricevono più di quanto corrispondono in termini di premio medio nei casi di morte e macrolesioni (con invalidità permanente al 25%) e meno in caso di macrolesioni molto gravi (90%) e di microlesioni (5%).

Per scaricare il documento: Quaderno n°1 Ivass

Facebook

Twitter

Google Plus

LinkedId