•  
  • L'ambiente operativo di UPGOIN'
  •  

Mercato Auto stagnante

auto-usate-febbraio-2014-1Secondo i dati pubblicati dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, ad agosto il mercato italiano dell’auto si è mantenuto sostanzialmente stabile rispetto all’anno precedente: nel mese di agosto le immatricolazioni segnano un -0,2% rispetto allo stesso mese del 2013, mentre nei primi 8 mesi si registra un +3,5%.

Il Presidente di ANFIA, Roberto Vavassori, ha commentato che questa stabilità delle immatricolazioni mensili è perlopiù imputabile alla buona tenuta del portafoglio ordini negli ultimi mesi, in assenza del quale si sarebbe probabilmente avuto un agosto in ribasso. Ora che la pausa estiva è alle spalle, Vavassori sostiene che sia il momento di dare attuazione a iniziative concrete per il rilancio della domanda: in primis sul fronte della fiscalità, da tempo in attesa di importanti interventi strutturali per una graduale diminuzione del prelievo gravante su automobilisti e imprese. Questo significa varare subito i provvedimenti già discussi e condivisi tra gli operatori in sede di Consulta automotive, tra cui l’Innalzamento progressivo del livello di deducibilità dei costi sostenuti per i veicoli aziendali, fino all’equiparazione con gli altri Paesi europei, e con premialità per quelli ecologici.

Sempre in materia di rinnovo del parco circolante in chiave ambientale, ha concluso Vavassori che tra i temi all’ordine del giorno del Consiglio dei Ministri dello scorso 29 agosto, c’era anche la rimodulazione degli incentivi per i veicoli a basse emissioni complessive (BEC), destinata a rendere più flessibile la ripartizione delle risorse tra le diverse classi di incentivi. Di conseguenza secondo quanto suggerito da ANFIA, con l’eliminazione delle rigidità e delle restrizioni della normativa attualmente in vigore, gli incentivi diventeranno più accessibili, favorendo la ripresa del mercato e il ricambio del parco.

Continua il ribasso della fiducia dei consumatori
Secondo l’indagine ISTAT, ad agosto l’indice del clima di fiducia dei consumatori (base 2005=100) diminuisce a 101,9 da 104,4 del mese precedente. Il peggioramento interessa tutte le diverse componenti e segue le diminuzioni rilevate a giugno e luglio.

Aumento della raccolta ordini
Secondo l’anticipazione dello scambio di dati tra ANFIA e UNRAE, ad agosto 2014 gli ordini raccolti ammontano a circa 56.000, con una crescita di oltre il 2% rispetto ad agosto 2013. Nei primi 8 mesi dell’anno, gli ordini raggiungono quasi 914.000 unità, in aumento del 6,5% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Andamento dei marche nazionali
Le marche nazionali, nel complesso, totalizzano nel mese 14.746 immatricolazioni (-6,7%), mentre nel progressivo da inizio 2014 i volumi ammontano a 259.269 unità (-0,8%).
I marchi di Fiat Group Automobiles (escludendo Ferrari e Maserati) totalizzano 14.675 immatricolazioni nel mese (-6,9%) e 257.954 immatricolazioni (-1%) nei primi otto mesi dell’anno. Segno positivo, ad agosto, per i marchi Jeep (+81,4%), Ferrari (+225%) e Maserati (+230,8%). Nei primi otto mesi del 2014, risultati positivi per Fiat (+0,8%), Jeep (+39,9%), Ferrari (+13,8%) e Maserati (+596,1%).

Modelli più venduti

Sono sempre cinque i marchi italiani presenti nella top ten dei modelli più venduti ad agosto. A condurre la classifica troviamo ancora Fiat Panda (4.119 unità), seguita, in seconda posizione, da Fiat Punto (2.725). Al terzo posto si colloca Lancia Ypsilon (2.110), che recupera due posizioni rispetto al mese scorso. Stabile al sesto posto Fiat 500L (1.870) seguita, in ottava posizione, da Fiat 500 (1.421).

Usato 

Nel mese il mercato dell’usato ha totalizzato 235.179 trasferimenti di proprietà al lordo delle minivolture a concessionari, pari al 9,1% in più rispetto ad agosto 2013. Nel progressivo da inizio 2014, i volumi restano sostanzialmente allineati allo stesso periodo dell’anno precedente (-0,4%) per un totale di 2.709.895 unità.

Facebook

Twitter

Google Plus

LinkedId