•  
  • L'ambiente operativo di UPGOIN'
  •  
  • Home
  • /Vari
  • /Auto connesse sotto la lente degli italiani

Auto connesse sotto la lente degli italiani

tecno-e-sicurezza-nazionaleSecondo l’analisi sulla tecnologia in auto, il sistema di frenata è il benefit più apprezzato dagli italiani, invece per i più giovani troppa tecnologia rischia di distrarre chi è alla guida.

Queste informazioni sono emerse dall’ultimo studio svolto dall’Osservatorio UnipolSai 2015 con Nextplora. La sicurezza è l’aspetto più caro per i guidatori, lo sostiene un italiano su cinque e questo tasso aumenta con l’aumentare dell’età: tra i dispositivi che rientrano in questo genere ci sono i sistemi di frenata e la tenuta di strada. Anche i limitatori di velocità hanno un certo seguito, più della metà (57%) degli intervistati di entrambi i sessi li ritiene utili.

Per quanto riguarda l’arrivo di auto a guida autonoma le opinioni sono contrastanti: il 22% ritiene che sia un’innovazione positiva in grado di ridurre gli incidenti, dall’altra parte ancora a molti, circa il 27% degli intervistati, principalmente donne, non convince l’idea di milioni di auto sulle strade. Resta comunque uno scenario sentito come parecchio lontano.

Come nuove tecnologie si intendono anche la connessione internet e le app. Per quanto riguarda queste utilities sull’auto gli italiani hanno diversi pareri: per il 34% del campione grazie ai navigatori, mappe e applicazioni simili la connessione è comoda e di aiuto, in particolare modo l’11% ritiene che sia facile da usare per le prossime generazioni. Mentre un altro 35% ritiene che troppa tecnologia sia pericolosa, perché “distrae dalla guida” in particolare tra i giovani fino a 34 anni.

In conclusione quello che per gli italiani ciò che più conta è che la propria auto “consumi il giusto e sia sicura”.

Facebook

Twitter

Google Plus

LinkedId