•  
  • L'ambiente operativo di UPGOIN'
  •  

App per la constatazione amichevole

CAI smartphoneIl prototipo è stato sviluppato dai player assicurativi francesi e italiani aderenti a Euresa

La costatazione amichevole potrebbe arrivare sullo smartphone. L’applicazione, creata dalle società mutualistiche e cooperative di assicurazione che aderiscono a Euresa, ha suscitato l’interesse delle federazioni assicurative di Francia e Italia, che iniziano a valutare la possibilità di utilizzare questo prototipo come punto di partenza per lo sviluppo di una vera e propria App disponibile sui rispettivi mercati nazionali.

Al progetto hanno lavorato, dal 2012, sette società aderenti a Euresa, tra cui il gruppo italiano UnipolSai e le società mutualistiche francesi Macif, Maif e Matmut.

La versione elettronica del Modulo blu rappresenterebbe una soluzione complementare rispetto al supporto cartaceo per compilare e trasmettere all’assicuratore una constatazione amichevole in caso di sinistro. Il prototipo di applicativo di Constatazione elettronica per incidenti con danni materiali è disponibile in quattro lingue (spagnolo, francese, italiano, olandese) e utilizzabile indifferentemente su uno o due smartphone.

Facilità di utilizzo

Per l’assicurato, la compilazione della constatazione amichevole diventerebbe più semplice e rapida grazie alle numerose funzionalità proposte dal prototipo Euresa, tra cui la geo localizzazione, il recupero automatico dei dati relativi all’identità dell’assicurato, al numero di polizza, al veicolo e al conducente tramite lettura di un Qr code , ma anche l’assistenza per l’esecuzione del grafico dell’incidente. Dai test qualitativi realizzati presso utenti francesi nell’ottobre scorso emerge che oltre sette automobilisti su dieci hanno particolarmente apprezzato la facilità di utilizzo della constatazione elettronica. Una volta inserite le informazioni, il prototipo genera automaticamente una constatazione amichevole in formato pdf per l’assicurato, di aspetto e contenuti assolutamente identici agli standard del modulo cartaceo.

Convinte della bontà di questo nuovo strumento, le società aderenti a Euresa hanno programmato, a partire dal 2013, una serie di incontri con le rispettive federazioni nazionali. Il prototipo Euresa è stato oggetto di una riflessione congiunta tra la Fédération Française des Sociétés d’As surance (Ffsa) e il Groupement des Entreprises Mutuelles d’Assurances Gema), riguardo all’eventualità di sviluppare questo tipo di applicazione sul mercato francese. A sua volta, anche l’Ania ha annunciato di recente la decisione di sviluppare un’applicazione Constatazione elettronica per il mercato italiano e, in quest’ottica, ha considerato il prototipo Euresa “degno di notevole interesse”.

Fonte: Insurance Daily

Facebook

Twitter

Google Plus


  • 24 Jul 2015

  • 24 Jul 2015

  • 24 Jul 2015

  • 24 Jul 2015

  • 3 Jul 2015+1

  • 3 Jul 2015

  • 3 Jul 2015

  • 3 Jul 2015

  • 1 Jul 2015

  • 25 Jun 2015

LinkedId